Anche per quest'anno scolastico, il nostro istituto ha preso parte alle Olimpiadi di Problem Solving, vale a dire a “giochi” che consistono nella soluzione di problemi di tipo logico-analitico. Non è, come si potrebbe credere, un'esperienza riservata solo a chi sa cavarsela con i numeri. Tutt'altro! Ad essere investite sono praticamente tutte le materie scolastiche: comprensione testo, traduzione di un brano di lingua straniera, interpretazione di una cartina stradale… Tutti di conseguenza possono dare il loro contributo, soprattutto di tipo umano: saper condividere momenti di lavoro, saper individuare in quale specifico compito si può maggiormente essere d'aiuto, non far mai mancare il proprio incoraggiamento.
Questi valori, evidentemente, sono ben radicati nell'animo dei nostri ragazzi che hanno risposto in gran numero e con entusiasmo alla riproposizione di questa proposta didattica: 44 alunni, tra seconde e terze classi, iscritti alla competizione a squadre, 4 di loro a quella individuale.
Così, in una prima fase, quella d'istituto, 11 squadre si sono “combattute” a suon di numeri, strani segni, decifrazione di complicate parole, soluzioni di arzigogolati enigmi. La squadra de "I desperados" - evidentemente solo di nome -, formata da Lorenzo Cattani (3B) Massimiliano Fanti (3A), Filippo Pilati (3B) e Mauro Clementi (3B), si è aggiudicata la partecipazione alla fase regionale con un punteggio di 92,71/100. Lorenzo Cattani (3B), Manuel Moser (2D) e Tommaso Zambelli (3D), invece, si sono guadagnati la finale regionale nella competizione individuale.
I ragazzi si sono presentati quindi alla finale regionale del 19 marzo convinti dei loro mezzi (alla fine della prova regionale, uno di loro ha commentato: “Erano facili, prof., gli esercizi!”) e desiderosi di vivere con spensieratezza un “gioco”.  La gara si è tenuta presso l'Istituto Comprensivo di Trento 7. Il risultato è stato straordinario: primi, con un punteggio di 92,71/100, nella competizione a squadre (tra le 10 pretendenti); primi in quella individuale (con 12 studenti partecipanti). Addirittura, Lorenzo Cattani e Manuel Moser salgono insieme sul gradino più alto, totalizzando il massimo: 100. 
Ora siamo tutti in trepidazione per Cesena, dove il prossimo 28 aprile la squadra de I Desperados e Lorenzo e Manuel rappresenteranno il nostro istituto alle finali nazionali, a cui prenderanno parte tutte le regioni.
I professori referenti ci tengono ad aggiungere due parole di ringraziamento "Agli uffici della scuola, fosse altro per aver sostenuto senza risparmio tutto ciò che era necessario all'organizzazione e al prosieguo dell'esperienza; al dirigente, sempre presente e puntuale con l'incoraggiamento e la fiducia; a tutti gli insegnanti di questi ragazzi, i quali hanno mostrato sensibilità e comprensione verso la didattica di questi giochi, non mostrando mai riluttanza per la quella che poteva risultare sottrazione di lavoro di classe; ai genitori, i quali, hanno creduto in questa nostra proposta didattica, sostenendola e invogliandoci così a compiere con più entusiasmo l'ultimo passo. Per il quale, cari voi tutti alunni dell'istituto, serve il vostro più alto e rumoroso “In bocca al lupo, ragazzi!!!”
 

In allegato la locandina della serata di venerdì 13 aprile organizzata da Joinki in collaborazione con l' associazione LEO. 
Si tratta di una importante opportunità per le famiglie del territorio di conoscere il progetto Tutor Linguistico in Trentino e di ospitare tutor madrelingua che insegna la sua lingua madre in cambio dell'ospitalità. 
In allegato anche un breve comunicato che spiega il progetto. 

Locandina

Comunicato

Topini in tavola - Mix & match di cucina e robotica

I bambini di prima della primaria di Zambana hanno realizzato dei topini di cioccolato a scuola con la collaborazione dei genitori.  La ricetta dei topini di cioccolato rientra nelle attività  unplugged del progetto ‘Coding & Robotica’ avviato  quest’anno. I bambini hanno utilizzato le sequenze per creare un percorso in cui si muovevano i robot che avevano programmato. Hanno poi rappresentato in un grafico i dati sul numero di topini creati da ogni gruppo. Infine li hanno mangiati con gran soddisfazione.